TENDINOPATIA CALCIFICA DELLA SPALLA: DIAGNOSI E TRATTAMENTO

TENDINOPATIA CALCIFICA DELLA SPALLA: DIAGNOSI E TRATTAMENTO

Categoria : Blog

Le calcificazioni alla spalla sono sinonimo di una patologia nota come “tendinopatia calcifica“. Spesso asintomatiche, possono essere la causa di dolore improvviso e intenso associato a riduzione notevole del movimento e della funzionalità dell’arto superiore. Il trattamento non chirurgico si dimostra risolutivo nella maggior parte dei casi e solo raramente risulta necessario l’intervento in artroscopia.

“Read More”


DOLORE AL GINOCCHIO

Categoria : Senza categoria

IL DOLORE AL GINOCCHIO

Il dolore al ginocchio (gonalgia) è una condizione estremamente diffusa che può originare da molteplici strutture articolari, da disturbi metabolici, o da patologie autoimmuni. Può associarsi a rigidità mattutina, sensazione di instabilità, difficoltà a salire le scale o a scenderle, e  dolore nella flessione. Può far male dopo un lungo viaggio in auto o in treno, durante un film al cinema, stando in fila alle poste (stazione eretta prolungata), o dopo una breve passeggiata in piano. Il carico, attività sportive, ma anche attività banali come cambiare direzione o scendere da un veicolo possono evocare dolore al ginocchio se in presenza di una lesione

Anche una lesione piccola è banale può essere causa di disabilità al ginocchio. Questo perchè è un’articolazione tendenzialmente instabile, per la sua anatomia, e perchè il suo corretto funzionamento è dato dal lavoro sinergico di diversi muscoli, tendini, legamenti, e strutture specializzate come la cartilagine e i menischi. Il suo ruolo centrale nella catena cinetica dell’arto inferiore, inoltre, rende il ginocchio sensibile a malallineamento, sovraccarico, e squilibrio posturale.

Dolore acuto, improvviso e generalizzato, con limitazione importante del movimento e con gonfiore è quasi sempre associato ad un trauma (distorsione o frattura).  Tuttavia, in molti casi la gonalgia viene riferita in una sede precisa ed è in grado di segnalare una sede precisa di lesione o “sofferenza“.

DOLORE ANTERIORE AL GINOCCHIO

Avvertire un dolore anteriore al ginocchio può indicare una patologia della rotula, o dell’articolazione che forma con il femore, la femoro rotulea. Quest’osso, sesamoide, che scorre sul binario formato dalla troclea femorale, favorisce il movimento di flessione, agisce da leva, e agevola l’azione del muscolo quadricipite. Una sua lesione può dare instabilità, difficoltà nel salire le scale, e limitare la pratica sportiva. 

DOLORE POSTERIORE AL GINOCCHIO

La regione posteriore del ginocchio è ricca di tendini e muscoli, ed è sede di dolore in caso di problemi meniscali. Un dolore posteriore di ginocchio, associato a sensazione di rigidità, può segnalare l’infiammazione del tendine del popliteo, ed essere conseguenza di sovraccarico per vizi posturali o per sforzo eccessivo durante lo sport. Spesso, in questa regione, si sviluppa una cisti particolare nota come cisti di Baker. Si forma per accumulo di liquido che estroflette una zona a minore resistenza della capsula articolare. Si associa ad artrosi, borsite, e raramente a lesione del menisco.

DOLORE INTERNO O ESTERNO AL GINOCCHIO

Il dolore al versante interno (o esterno) del ginocchio è, quasi sempre, sinonimo di rottura del menisco mediale (o laterale). In associazione è possibile avvertire una sensazione di instabilità articolare, di gonfiore, rumori tipo click, o un vero e proprio blocco articolare. Più raramente può essere espressione di una lesione del legamento collaterale mediale (o laterale).

DOLORE AL GINOCCHIO DURANTE LA GIORNATA

Anche il “quando” fa male il ginocchio è sintomo di lesione

Un ginocchio che fa male durante il movimento può indicare una condropatia, quindi una sofferenza della cartilagine, un’usura spesso data da un difetto anatomico o posturale. Altra possibile opzione è l’artrite, patologia spesso infiammatoria cronica o autoimmune.

Un ginocchio che fa male la notte indica una condizione di infiammazione cronica. Può essere dato da artriti e da problematiche vertebrali. Ma anche da tendiniti, patologie reumatiche, e infezione. Spesso si associa a gonfiore e rigidità.

IL DOLORE AL GINOCCHIO: CAUSE COMUNI

Tra le cause più comuni di dolore al ginocchio si trovano:

  • Infiammazione, che può colpire una delle numerose strutture articolari (muscoli, tendini, legamenti, cartilagine, borse sierose). Condizioni particolari sono la tendinite del rotuleo e la borsite. La prima è nota anche come “tendinite del saltatore” ed è causata da un sovraccarico di cui soffrono spesso gli sportivi. La seconda, o ginocchio della lavandaia, coinvolge la borsa sovrarotulea, una struttura atta a cuscinetto che riduce l’attrito tra ossa, muscolo, e tendine.
  • Malallineamento, per problemi di allineamento come il ginocchio valgo o il ginocchio varo. Queste possono essere causa di sovraccarico e di infiammazione cronica
  • Lesione del legamento crociato anteriore. Data da traumi in torsione, spesso durante attività sportiva, affligge soggetti giovani o attivi e provoca dolore, gonfiore, e limitazione del movimento. Per approfondimenti clicca qui.
  • Rottura del menisco. Anch’essa spesso causata da trami in torsione, o da una flesso estensione repentina. Può provocare dolore, gonfiore, e blocchi articolari. Per approfondimenti clicca qui.
  • Lesione della cartilagine. Causa di dolore dalle sfumature variegate che spazia dal semplice “fastidio” durante il movimento, a quadri complessi con dolore costante maggiore durante le attività e accentuato dal carico, e gonfiore ricorrente. Per approfondire clicca qui.
  • Sindrome femoro rotulea. Può essere causata da malformazioni e/o da traumi, ha come caratteristica principale il dolore anteriore di ginocchio, lo pseudoblocco, l’instabilità soggettiva, e raramente il gonfiore ricorrente. Tipica è la necessità di stendere la gamba dopo una flessione prolungata. Per approfondire clicca qui.
  • Artrosi di ginocchio.  Patologia tipica degli over 50, si presenta, di solito, con dolore mattutino e giornaliero, esacerbato dalle attività e dal carico, e deformità. Per approfondire clicca qui.

Di seguito gli approfondimenti riguardo le principali patologie del ginocchio.

Hai bisogno di una visita ortopedica per un problema al ginocchio?

PRENOTALA QUI!

ARTROSI DI GINOCCHIO: CAUSE E TRATTAMENTO

L’artrosi di ginocchio è una condizione debilitante che colpisce migliaia di persone ogni giorno, con dolore costante, pesantezza, gonfiore e ...
Leggi Tutto

SINDROME FEMORO ROTULEA: CAUSE E TRATTAMENTO

La femoro rotulea è l’articolazione tra la troclea del femore e la rotula, nella parte anteriore del ginocchio. La rotula, ...
Leggi Tutto

LESIONE DELLA CARTILAGINE: CAUSE E TRATTAMENTO

Le lesioni della cartilagine articolare sono un problema frequente in ortopedia, riscontrandosi in circa il 60% di tutte le artroscopie ...
Leggi Tutto

LESIONE DEL MENISCO: CAUSE E TRATTAMENTO

Le lesioni meniscali sono frequenti nei giovani, in seguito a traumi distorsivi o movimenti innaturali del ginocchio. Avviene un mancato ...
Leggi Tutto

LESIONE DEL LEGAMENTO CROCIATO ANTERIORE: CAUSE E TRATTAMENTO

Il legamento crociato anteriore è uno dei 4 legamenti stabilizzatori del ginocchio, che si incrocia insieme al legamento crociato posteriore, ...
Leggi Tutto

DOLORE ALLA SPALLA

Categoria : Senza categoria

IL DOLORE ALLA SPALLA

Il dolore alla spalla è una condizione di cui soffrono circa 3 adulti su 10, secondo solo al mal di schiena per diffusione. Può causare difficoltà nel prendere sonno o, addirittura, essere così intenso da svegliare la notte; diventando cronico può limitare attività banali come pettinarsi, vestirsi, mangiare

Si sviluppa poichè la spalla è un’articolazione sottoposta a stress costante e traumi, che sia per sport, per lavoro, o per le attività casalinghe. Inoltre, l’alta portata dell’arteria brachiale che la irrora la rende particolarmente sensibile al dolore. Infine, la notte la nostra soglia di dolore si abbassa e, lo spazio subacromiale diminuisce per azione della gravita, sviluppando questo problema tipicamente di notte

Il dolore notturno è così caratteristico da rappresentare un campanello d’allarme che richiede la visita ortopedica. Si associa frequentemente a patologie che interessano i muscoli, i tendini, la cartilagine, e i legamenti. Questi possono presentarsi lesionati (rotti), degenerati, o possono avere una funzione alterata a causa di uno squilibrio.

La sede del dolore alla spalla può indirizzare verso una struttura “malata”. Un dolore esterno riguarda spesso la cuffia dei rotatori (tendinite, borsite, rottura, lesione parziale). Un dolore posteriore può indirizzare verso il muscolo trapezio, spesso affetto da contrattura dolorosa. Un dolore anteriore può essere sinonimo di una tendinite del capo lungo del bicipite. Un dolore superiore è spesso dato da un’infiammazione (cui un tempo ci si riferiva con il termine di periartrite di spalla).  La spalla può anche essere colpita da un dolore cosiddetto “riferito”. condizioni di sofferenza cervicale o neuropatica, coinvolgendo gli stessi nervi che servono la spalla, provocano in questa una forma di dolore. Questa manifestazione si differenzia per sensazioni quali formicolio, bruciore, dolore occasionale e trafittivo, e irradiazione lungo il braccio o il collo.

IL DOLORE ALLA SPALLA: CAUSE COMUNI

Tra le cause più comuni di dolore alla spalla si trovano:

  • Patologie della cuffia dei rotatori e del bicipite. Tra queste rientrano l’infiammazione (tendinite o peritendinite), la degenerazione (tendinosi), e la rottura. Condizioni tipiche dei soggetti tra i 50 e i 70 anni e caratterizzate da dolore notturno. Per approfondire clicca qui.
  • Esiti di lussazione di spalla o di clavicola. Il sintomo cardine è l’apprensione (la paura di un nuovo trauma), e la deformità. Originano da un trauma e sono tipiche dei giovani e dei soggetti attivi. La prima lussazione causa la rottura dei legamenti, rendendo l’articolazione instabile e soggetta a lussazione ricorrente. Per approfondire clicca qui (lussazione di spalla) o qui (lussazione di clavicola).
  • La capsulite adesiva (o spalla congelata spalla rigida). Si caratterizza per dolore acuto, improvviso, con limitazione marcata del movimento. Si associa spesso a condizioni quali diabete e malattie della tiroide. Per approfondire clicca qui.
  • La tendinopatia calcifica di spalla. Alla base di questa condizione c’è l’infiammazione, ma il preciso meccanismo con il quale si sviluppa non è ancora noto. Causa la formazione di depositi di calcio nei tendini o nella borsa subacromiale. Ha un dolore improvviso e intenso, che compare tipicamente la notte, e può essere trattata con una terapia aggressiva di antinfiammatori e cortisone, onde d’urto, o in alcuni casi con l’intervento. Ulteriori informazioni in questo articolo.
  • L’artrosi della spalla. Patologia degenerativa tipica dell’età più avanzata, ha come sintomo tipico la limitazione del movimento e lo scroscio articolare, insieme ad un dolore principalmente diurno. L’usura della cartilagine è la causa principale, spesso conseguente a rottura della cuffia dei rotatori non trattata per tempo, a lussazione ricorrente, o a frattura. Per approfondire clicca qui.

Di seguito gli approfondimenti riguardo le principali patologie della spalla.

Hai bisogno di una visita ortopedica per un problema alla spalla?

PRENOTALA QUI!

ARTROSI DI SPALLA: CAUSE E TRATTAMENTO

Nei soggetti oltre i 65 anni e/o con una certa predisposizione, la cartilagine può andare incontro lentamente ma irreversibilmente a ...
Leggi Tutto

CAPSULITE ADESIVA: CAUSE E TRATTAMENTO

La capsulite adesiva, (spalla congelata o Frozen Shoulder) provoca dolore e rigidità. Progressivamente la spalla diventa molto difficile da muovere ...
Leggi Tutto

LUSSAZIONE DI CLAVICOLA: CAUSE E TRATTAMENTO

L’articolazione acromionclaveare è formata da una porzione della scapola (acromion) e dalla clavicola. Lussazione di spalla (gleno-omerale) e lussazione acromionclaveare ...
Leggi Tutto

LUSSAZIONE DI SPALLA: CAUSE E TRATTAMENTO

Per lussazione di spalla si intende una particolare condizione che si manifesta con una perdita del rapporto articolare tra la ...
Leggi Tutto

CUFFIA DEI ROTATORI: ROTTURA E TRATTAMENTO

La lesione della cuffia dei rotatori è una delle più frequenti cause di dolore alla spalla. Limita attività quotidiane come ...
Leggi Tutto


UN “PALLONCINO” PER LE LESIONI GRAVI DELLA CUFFIA DEI ROTATORI

Categoria : Blog

La rottura della cuffia dei rotatori rappresenta una patologia frequente e invalidante. Nei casi più gravi, e in alcuni casi di artrosi di spalla, il trattamento consisteva nell’impianto di una protesi inversa. Con la nuova metodica si impianta per via artroscopica una protesi parziale (Balloon), un palloncino, che spingendo verso il basso la testa dell’omero ripristina la normale biomeccanica della spalla.

“Read More”


CALCIFICAZIONI ALLA SPALLA ED ECOGRAFIA

Categoria : Blog

Il trattamento ecoguidato della tendinopatia calcifica della spalla è una procedura innovativa, alternativa all’intervento artroscopico, che garantisce ottimi risultati con risoluzione del dolore e miglioramento della funzionalità.

“Read More”


Contatti

Dr. Luca Dei Giudici
Ortopedia e Traumatologia
Chirurgia articolare di Spalla e Ginocchio
+39 329 3799525
dottordeigiudici@outlook.it
lucadeigiudici@pec.omceolt.it

Facebook Youtube Linkedin Research Gate Google Scholar

Privacy Policy e Cookie Policy

Rimani aggiornato sulle ultime news, le patologie, le tecniche, e gli eventi promossi dal dr. Luca Dei Giudici